Alluvione a Misiliscemi: solidarietà alle persone colpite. Macaddino (UIL Trapani): “Territorio abbandonato. Intervenire subito per scongiurare nuovi episodi nel breve e nel lungo periodo”

Esprimiamo solidarietà e vicinanza a tutti i cittadini del Comune di Misiliscemi, ma anche a quelli dei territori limitrofi, duramente colpiti dalle conseguenze dell’alluvione di ieri a causa dell’esondazione dei torrenti Verderame, Baiata e Lenzi. Lo afferma il segretario generale UIL TP Tommaso Macaddino.

“Un ringraziamento – aggiunge – va a tutti coloro che hanno portato tempestivi soccorsi, forze armate, protezione civile, ma anche semplici cittadini, che hanno scongiurato potesse avvenire il peggio.”

E aggiunge: “Ci corre l’obbligo di porre all’attenzione il perdurare della situazione di abbandono del territorio, la mancanza di programmazione, di manutenzione oltre che la totale assenza di progettualità per rendere sicuri i nostri territori.

Come organizzazione non siamo interessati a conoscere il responsabile di questo disastro, sia esso il Comune, il Consorzio dei Comuni o la Regione, ma auspichiamo l’intervento tempestivo degli organi preposti. Gli eventi climatici delle ultime settimane non possono essere giustificati con pseudo-contingenze. Per noi la sicurezza dei cittadini è una priorità poiché la tutela della vita è una priorità.

“Auspichiamo pertanto – conclude Macaddino – che chi ha la responsabilità della gestione del territorio prenda immediatamente coscienza di quanto va fatto, non solo nell’immediato per far fronte all’emergenza che ha messo in pericolo vite e buttato fuori dalle case invase dal fango tanto persone, ma anche guardando nel medio e nel lungo periodo affinché episodi del genere non possano più ripetersi”

Dott.ssa Damiano Chiara
Uff. Stampa UIL Trapani