Marsala: la Polizia di Stato esegue misura di aggravamento per maltrattamenti in famiglia

Nei giorni scorsi, gli agenti del Commissariato di P.S. di Marsala hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. presso il locale Tribunale, a carico di V.F., classe 1989, già sottoposto alla misura di allontanamento dalla casa familiare e contestuale divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa emessa dal Tribunale lilibetano.
La richiesta di sostituzione ed aggravamento della già vigente misura cautelare veniva formulata dalla Procura della Repubblica di Marsala all’esito di un’articolata attività di indagine condotta dagli agenti del locale Commissariato di P.S. intervenuti su richiesta della parte offesa per fatti che evidenziavano l’inadeguatezza della misura coercitiva non custodiale in atto. L’uomo, difatti, nel novembre 2021, veniva sottoposto alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare con divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, poiché resosi responsabile di numerose condotte vessatorie ed altamente pericolose in danno della vittima, sfociate anche in gravi lesioni subite dalla donna consistite nella perdita di funzionalità di un occhio cagionata in occasione di un episodio verificatosi nel 2021, tali da giustificare l’emissione da parte dell’A.G. del precedente provvedimento restrittivo.