Marsala. Buoni spesa regionali “Emergenza Covid”. Avviso online, le richieste vanno presentate entro il 13 luglio 2020

Con un Avviso pubblicato online sul sito istituzionale, l’Amministrazione comunale di Marsala rende noto che è possibile fare richiesta per l’assegnazione dei Buoni Spesa regionali. Sono spendibili per l’acquisto di beni di prima necessità (alimenti, prodotti farmaceutici, prodotti per l’igiene personale e domestica, bombole del gas, dispositivi di protezione individuale, pasti pronti). I Buoni, in alternativa, si possono utilizzare anche per il pagamento delle utenze domestiche o dei canoni di locazione della prima abitazione. Interessati sono i nuclei familiari residenti a Marsala – anche se composti da una sola persona – che si trovano in stato di bisogno a causa dell’emergenza socioassistenziale da Covid. “È doveroso ricordare che risale allo scorso Marzo, in piena pandemia, l’avvio delle iniziative messe in atto da questa Amministrazione a sostegno delle famiglie in difficoltà, sottolinea il sindaco Alberto Di Girolamo. Assieme alla gestione del Centro di Raccolta Alimenti, con oltre novemila pacchi spesa consegnati, si è anche provveduto alla distribuzione dei buoni spesa nazionali assegnati ad oltre duemila famiglie. A ciò, si aggiungono le donazioni provenienti da Aziende e privati cittadini, sia attraverso i bonifici che sono stati utilizzati per i pacchi spesa, sia attraverso i 500 voucher – per un importo di diecimila euro – donati dal Gruppo “Il Centesimo”, in corso di distribuzione. “Gli aiuti solidali non sono mai mancati in questi mesi, venendo incontro alle famiglie in difficoltà, afferma l’assessore Clara Ruggieri. Questa nuova misura regionale va ulteriormente a beneficio delle famiglie che hanno sofferto la crisi socio-economica causata dalla pandemia, per affrontare in maniera più serena questo prolungato periodo”. Il valore del “Buono Spesa” regionale è rapportato al numero dei componenti del nucleo familiare: 300 euro per il nucleo di una sola persona, 400 (due persone), 600 (tre persone), 700 (quattro persone), 800 euro per il nucleo composto da cinque o più persone. La somma assegnata dalla Regione al Comune di Marsala ammonta – come prima trance – a quasi 500 mila euro, pertanto i “Buoni Spesa” saranno corrisposti fino ad esaurimento del suddetto importo alle famiglie che versano in stato di bisogno, secondo modalità e requisiti riportati nell’Avviso. In particolare, il nucleo familiare non deve percepire alcun reddito da lavoro, né disporre di rendite finanziarie o di proventi monetari di alcun genere. Inoltre, la famiglia non deve essere destinataria di alcuna forma di sostegno pubblico (Reddito di Cittadinanza, REI, Naspi, Indennità di mobilità, CIG, Pensione….), a meno che tale sostegno pubblico – ottenuto anche attraverso buoni spesa/voucher erogati per emergenza COVID – sia di importo inferiore rispetto ai valori unitari sopra riportati. In tale specifico caso, infatti, al nucleo familiare potrà essere attribuita la differenza tra i relativi importi. I buoni spesa saranno spendibili presso gli esercizi commerciali convenzionati il cui elenco verrà pubblicato sul sito comunale. La domanda – da inviare entro il 13 Luglio – va compilata online accedendo a https://marsala.sicare.it/buonispesa/buonispesa_domanda.php?_enteselezionato=101. I cittadini con necessità di supporti informatici per l’accesso al sito e per la presentazione della Domanda possono rivolgersi ai Patronati, ai CAF, alle Associazioni del Terzo Settore e alle Associazioni di Volontariato operanti in Marsala, che provvederanno a inoltrare la Domanda su delega del richiedente. Le risorse sono destinate “prioritariamente ai nuclei familiari che non percepiscono alcuna altra forma di reddito o alcuna altra forma di assistenza economica da parte dello Stato, compresi ammortizzatori sociali e reddito di cittadinanza”.

Alessandro Tarantino