Trapani: aggravamenti e misure cautelari per due giovani

I Carabinieri della Stazione di Paceco, nella giornata di ieri, hanno arrestato un pregiudicato trapanese di 24 anni in esecuzione di un’ordinanza di aggravamento di pena, emessa dalla Corte di Appello di Palermo, che dispone la sostituzione dell’attuale misura cautelare dell’obbligo di dimora con quella più afflittiva degli arresti domiciliari.

L’odierno provvedimento scaturisce da molteplici violazioni commesse dal giovane e documentate dai militari dell’Arma che, dopo la notifica, lo hanno tradotto presso l’abitazione di residenza.

A Valderice invece i Carabinieri della locale Stazione hanno sottoposto, un 28enne del luogo, alla misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa con braccialetto antistalking in ottemperanza dell’ordinanza emessa dal Tribunale di Trapani a seguito della denuncia da parte della vittima ex convivente la quale riferiva ai Carabinieri di condotte persecutorie da parte dell’ex ragazzo iniziate alla fine del loro rapporto di convivenza.

Il 28enne già nel luglio scorso era stato sorpreso dai militari dell’Arma, a seguito di perquisizione, in possesso di un coltello di genere vietato, una mazza da baseball ed un grosso tubo in ferro e perciò deferito in stato di libertà unitamente ad un altro soggetto.

 

 

 

Trapani, 5 novembre 2022