Petrosino. Sicurezza, maxi operazione di controllo del territorio da parte dei Carabinieri. Il sindaco Anastasi: “Ringrazio le forze dell’ordine. Spero prosegua la loro presenza sul territorio e confido in ulteriori misure di contrasto alla criminalità”

Nella giornata di ieri, a Petrosino, i Carabinieri hanno condotto una maxi operazione di controllo del territorio, che ha portato a perquisizioni, deferimenti in Procura, segnalazioni in Prefettura e ad un arresto.

«Si è trattato di un intervento massiccio da parte delle forze dell’ordine all’interno del nostro comune, travolto, ormai da mesi, da un crescente clima di insicurezza che mi ha spinto, nei giorni scorsi, anche su segnalazione e sollecitazione dei cittadini, a richiedere al Prefetto Filippina Cocuzza di convocare con urgenza il Comitato provinciale dell’ordine e sicurezza pubblica – dichiara il sindaco Giacomo Anastasi – Bisogna trovare delle soluzioni condivise per assicurare una maggiore tranquillità alla nostra comunità, perché la sicurezza non ha colore politico e va garantita affrontando una situazione complessa: da una parte, contrastando la presenza malavitosa, che si traduce in furti in luoghi pubblici, esercizi commerciali e abitazioni, in un borgo rurale dove molte persone vivono da sole, dall’altra intervenendo culturalmente, per arginare quel clima di violenza che coinvolge i più giovani, spesso minori, portandoli anche sulla strada dello spaccio. Nel ringraziare le forze dell’ordine, che in questi giorni ho sollecitato a presidiare tutto il territorio, e i Carabinieri intervenuti ieri, mi auguro che si possano presto adottare ulteriori misure strategiche in grado di rafforzare l’azione di contrasto alla criminalità».