Parco di verde dentro la Kasbah. Nuova bellezza di Mazara

Parco di green urbano nella città di Mazara del Vallo. Studiato e programmato, con un progetto di massima dell’istituto di ricerche il Duemila, presieduto dall’avv. Nicolò Vella.

Nel luogo in abbandono che fu il giardino della scomparsa Sinagoga ubicato nella Kasbah, tra l’ospizio inoperoso della Divina Provvidenza, diventato proprietà comunale e la chiesa di Sant’Agostino.

Con impresso nel vicolo Origliano, a pochi metri del centralissimo Corso A. Diaz, il parco verde della Kasbah, impreziosito di piante, fiori e parchi giochi sarà luogo di svago, relax e antistress per cittadini e turisti.

Il progetto del Duemila ha previsto una modellazione di green dentro la città, con una modificazione strutturale, superando debolezze ambientali e di vecchi edifici, per unire verde e comunità.

Occorre capire e realizzare questa opportunità di Parco Verde nel percorso nelle strette stradine della Kasbah, rendendola un po diversa e moderna, secondo gli esperti e studiosi del Duemila, stimato istituto, programmatore e divulgatore, di idee, di obbiettivi, progetti di massima, per la sostenibilità della vita sociale, economica, culturale e civile del territorio mazarese.

Il grado di civiltà e di crescita di Mazara del Vallo sta nella capacita condivisa di creare benessere e sviluppo nel cambiamento dei tempi dando senso anche al verde pubblico urbano per una migliore e concreta esistenza moderna della vita.

Sta all’impegno della istituzione Comunale, conferire incarico, ad architetto ed ingegnere specialisti, per la realizzazione del Parco green nella Kasbah, la vetrina di Mazara nel turismo siciliano e italiano.

 

Nota Stampa il Duemila