Mazara. Due arresti per coltivazione di cannabis indica, la pianta da cui si produce la marijuana

Due arresti per coltivazione di cannabis indica a Mazara, a darne la notizia il “Giornale di Sicilia” in un articolo dello scorso 6 luglio. A finire in manette due noti pregiudicati di Mazara, Paolo Lumia, di 50 anni, e Giuseppe Bastone, di 51. Gli agenti del Commissariato di Mazara del Vallo hanno scoperto, in contrada San Nicola, una piantagione di cannabis indica (da cui si produce la marijuana). Nel terreno recintato, sono state scoperte 119 piante di cannabis indica, ma sembra che altre 130 stavano per essere impiantate (trovati fori nel terreno).

Gli inquirenti hanno scoperto che il sito adibito a coltivazione di marijuana stava per essere acquistato da Giuseppe Bastone che aveva già stipulato un contratto preliminare.

Paolo Lumia e Giuseppe Bastone, difesi dall’avvocato Salvatore Chiofalo, dopo la convalida dell’arresto da parte del giudice monocratico di Marsala Matteo Giacalone, sono stati posti ai “domiciliari” con braccialetto elettronico nonostante il pm Ignazia Uttoveggio avesse chiesto il carcere.

Paolo Lumia e Giuseppe Bastone sono conosciuti alle forze dell’ordine, infatti, furono arrestati in Belgio nel 2010 per detenzione di cocaina e successivamente, nel marzo 2011, erano rimasti coinvolti anche nell’operazione “Lampara”, con cui le squadre mobili di Trapani e di Palermo fecero luce su un traffico internazionale di cocaina tra Spagna e Italia.