Trapani. Sottrae denaro ad una persona incapace: arrestato dalla Polizia di Stato

Aveva approfittato  di una persona incapace, vessandola per anni con richieste di denaro, l’uomo tratto in arresto sabato scorso dagli agenti della Squadra Mobile delle Questura di Trapani, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP, su richiesta della locale Procura.

La vittima, un trapanese da poco in quiescenza, da tempo era caduto nelle grinfie del suo aguzzino che, approfittando del suo stato di deficienza psichica, era riuscito a farsi consegnare somme di denaro per diverse migliaia di euro.

In particolare, l’uomo, dopo averne carpito la fiducia, aveva ingenerato  nel soggetto in stato di minorazione psichica, la convinzione che la consegna delle cospicue somme di denaro fosse necessaria per provvedere al proprio sostentamento.

Gli approfondimenti investigativi effettuati dagli agenti della Polizia di Stato, hanno  permesso di accertare che l’indagato aveva sottratto  oltre 10.000 euro alla persona offesa, attraverso veri e propri appostamenti, accompagnati da reiterate  pressioni psicologiche poggianti sulla fragilità della vittima, ridotta in uno stato di  forte sudditanza.

Sabato scorso l’epilogo della vicenda, quando l’uomo è stato tratto in arresto in esecuzione di un provvedimento cautelare che ha disposto per lui gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico.