Sciacca – Mazara 4-1. Tabellino e cronaca

Trasferta amara per il Mazara che a Sciacca incassa un poker dai neroverdi. Di seguito la cronaca del match e il tabellino.

Primo tempo: Pronti via e padroni di casa in vantaggio: l’azione si sviluppa sulla sinistra, palla in mezzo e Coco con l’aiuto della traversa batte Pizzolato. Al 5’, Mazara vicino al pari con un colpo di testa di Guaiana, Devoto mette in corner. Neroverdi ancora pericolosi in ripartenza, Pizzolato respinge il tentativo di Idoyaga, poi De Giovanni non inquadra la porta. Al 9’ il pari del Mazara: Federico direttamente su punizione disegna una parabola imprendibile e pareggia i conti. Neroverdi nuovamente pericolosi con De Giovanni e Ciancimino, mentre il Mazara si riaffaccia in avanti con un tiro da fuori di Badjie. Al 18’ però, lo Sciacca torna avanti, con un colpo di testa imperioso di Santangelo. Tre minuti dopo, Guaiana salta il portiere, ma un difensore recupera su di lui e si rifugia in corner. Al 25’, Pizzolato col piede salva sul tiro di Coco, i neroverdi continuano a spingere. Poco dopo, De Giovanni con un tocco supera Pizzolato, Zerillo salva sulla linea. Intorno alla mezz’ora, Guaiana in contropiede salta un uomo, poi però la conclusione è imprecisa. Al 35’, il tris dei padroni di casa: sugli sviluppi di un calcio piazzato Salvucci di testa mette in rete. Prima dell’intervallo il poker dei padroni di casa con Santangelo che approfitta di un rimpallo in area e batte Pizzolato. L’attaccante viene poi espulso (doppia ammonizione per eccesso di esultanza). Si va al riposo sul 4-1.

Secondo tempo: Nessun cambio in avvio di ripresa da una parte e dall’altra. Dopo pochi minuti mister Marino inserisce Rallo ed Elamraoui e il Mazara prova ad alzare il baricentro. Dentro anche Sene e al 60’ Mazara vicino al gol: Elamraoui mette in mezzo ma Rosella non arriva sul pallone. Sette minuti dopo Federico ci prova dal limite, Devoto si oppone. I gialloblù provano a riversarsi in avanti, ma si gioca sottto una pioggia battente e lo Sciacca si difende con le unghia e con i denti e non lascia varchi. All’80’, su punizione, Elamraoui centra la traversa, poi il guardalinee sventola un fuorigioco. Cinque minuti dopo, Bulades ci prova al volo da fuori su servizio di Rosella, un difensore neroverde respinge di testa. Dopo cinque minuti di recupero, arriva il triplice fischio: Sciacca batte Mazara 4-1.

Il tabellino

Sciacca: Devoto, Conti (87. Baltrunas), Blunda, Coco (76’ Tummiolo), Salvuccio, Ciancimino, Gumina, Licata, Santangelo, De Giovanni (63’ Galluzzo), Idoyaga (59’ F. Federico). A disp.: D’Amico, Li Bassi, La Banca, Servian, Presti. All. Geraldi

Mazara: Pizzolato, Genesio (51’ Rallo), Zerillo (55’ Sene), Ferraù (76’ Santoro), Lombardo, Pirrello (72’ Melia), Bulades, Federico, Guaiana, Rosella, Badjie (51’ Elamraoui). A disp.: Marino, Pulizzi, Gancitano, Aiello. All. Marino.

Marcatori: 1’ Coco, 9’ S. Federico, 18’, 45’ Santangelo, 35’ Salvucci

Arbitro: Michele Buzzone della sezione di Enna

Assistenti: Antonino Alessio Di Paola (Catania) e Bryan Sanfilippo (Catania)

Note: Ammoniti: Federico (M), Santangelo (S), Ferraù (M), Bulades (M), Rallo (M), Lombardo (M), Salvucci (S). Espulsi: al 45’ Santangelo (S) per doppia ammonizione. Recupero: pt 1’, st 5’.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *