Riscossione Sicilia Trapani. Molti contribuenti lamentano la mancata ricezione della definizione della “Rottamazione delle Cartelle”

Vari contribuenti, hanno presentato entro il 21 Aprile 2017 domanda di definizione agevolata dei carichi affidati agli Agenti della Riscossione (“Rottamazione cartelle”). L’Agente della riscossione “Riscossione Sicilia”, entro il 15 giugno 2017 avrebbe dovuto comunicare: l’esito della richiesta, l’ammontare complessivo da pagare relativo alle cartelle per le quali si chiedeva la rottamazione, e le scadenza delle rate, la prima tra l’altro con scadenza 31/07/2017. Ad oggi, in provincia di Trapani, nell’imminente avvicinarsi della scadenza, molti contribuenti non hanno ricevuto nessuna conferma in merito a tale definizione agevolata, provocando tra coloro che l’hanno presentata, il panico per la mancata ricezione, visto che il mancato pagamento delle rate e quindi della prima scadenza del 31/07/2017, comporterà automaticamente la decadenza della possibilità di rottamare le cartelle di pagamento.

Abbiamo sentito in merito il commercialista mazarese Rag. Sergio Sardo (nella foto), il quale dichiara in qualità di delegato da diversi contribuenti, che risulta vero che ad oggi molti di essi non hanno ricevuto esito della definizione agevolata. Lo stesso dichiara, inoltre, che un’altra problematica che ha creato non pochi disagi, è stata la modalità di ricezione delle definizioni agevolate. Infatti, nonostante nella domanda di definizione agevolata sia stata inserita come domiciliazione una casella PEC, la Società di Riscossione ha provveduto invece ad inviare tali definizioni, a mezzo raccomandata tramite Poste Private. Molti non hanno ricevuto le raccomandate. Altri, a causa dell’assenza presso il loro domicilio, hanno trovato l’avviso per il ritiro, con ulteriori disagi per il ritiro. Infine, conclude il Rag. Sergio Sardo, che oggi alcuni assistiti si sono recati presso la sede di Trapani di Riscossione Sicilia, per il ritiro delle domande non pervenute, registrando la presenza di tantissimi di contribuenti, in un clima di tensione generale.

A questo punto la domanda che ci si pone ed alla quale Riscossione Sicilia, più volte contattata non da risposta. Cosa succede in caso di mancato recapito della definizione agevolata entro la data del primo versamento prevista per il 31.07.2017, considerato che le stesse dovevano essere consegnate entro il 15.06.2017? Si perderà il diritto all’agevolazione?