Realizzazione parco giochi inclusivo Pua: aggiudicata la gara d’appalto. Sorgerà nel cortile del plesso scolastico Borsellino. I lavori dureranno due mesi

Aggiudicato l’appalto per la “Realizzazione del parco giochi inclusivo ‘PUA’ – Parco Urbano Aperto” che sorgerà nel cortile dell’Istituto Comprensivo “Borsellino-Ajello” di Mazara del Vallo”.

Con determina dirigenziale n. 1272 di ieri il dirigente del settore “Servizi alla Città e alle Imprese” Maurizio Falzone ha approvato il verbale di aggiudicazione della procedura effettuata tramite Mepa (mercato elettronico della pubblica amministrazione). A realizzare i lavori sarà l’impresa Maeco snc di Arpaia in provincia di Benevento, che ha operato un ribasso del 23% sull’importo a base d’asta di euro 41mila 886,75 per un importo di aggiudicazione netto di euro 32.252,79 oltre oneri di sicurezza, Iva e costi di manodopera.

Per la realizzazione del progetto il Comune è destinatario di un finanziamento da parte del Dipartimento regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali di 42mila 500 euro.

Verranno realizzati: un “Cono di arrampicata rotante” di diametro 195 cm, costituito da elemento tubolare in metallo e da rete in corda fissata alla circonferenza per bambini da 5 anni a salire; un’altalena inclusiva in acciaio per bambini da 0 a 6 anni; un gioco altalena per carrozzina; un gioco rotante inclusivo girante giostra per bambini da 3 a 8 anni; un gioco sonoro inclusivo con pannello giocabilità a forma di organo con tubi sonori in acciaio inox, per bambini da 3 a 12 anni; un gioco inclusivo orologio per bambini da 3 a 12 anni; un gioco inclusivo pallottoliere, per bambini da 3 a 12 anni. Saranno realizzati inoltre spazi a verde e pavimentazione a norma.

Il progetto del parco urbano inclusivo è stato elaborato su incarico dell’Amministrazione per la parte tecnica dal geometra Vito Pinta, mentre per la parte inclusiva e gestionale gli uffici del primo settore comunale hanno coinvolto oltre all’Istituto comprensivo Borsellino-Ajello, le associazioni Abilmente Uniti Onlus, Uildm, Unitalsi e Vivere Con, per una gestione integrata dello stesso parco, che sarà fruibile dall’intera comunità. Previsto anche un progetto formativo ed educativo che coinvolgerà i fruitori del parco, a cura della società cooperativa Periferica.

I lavori inizieranno subito dopo la firma del verbale di consegna ed avranno una durata di 60 giorni.

 

Mazara del Vallo, 10 giugno 2021

 

Comunicato stampa a cura di:

Ettore Bruno (addetto stampa Città di Mazara del Vallo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *