Morte Roberto Gervasi. L’Assessore dei Beni culturali e dell’Identità Siciliana Alberto Samonà: “La Sicilia ha perso un amico: un uomo di cultura e di penna di grande raffinatezza e ironia”

Palermo, 1 giugno 2020 – “La morte in fondo è una tragedia solo per chi muore”. Così Roberto Gervaso (nella foto) esprimeva il suo amore per la vita che riusciva a distillare e a restituirci in pillole nei suoi celebri aforismi. “Oggi abbiamo perso un amico, un uomo di cultura e di penna di grande raffinatezza e ironia. Roberto amava profondamente la Sicilia e la sua storia. Aveva portato nella sua casa nel centro di Palermo – dove viveva per lunghi periodi dell’anno con la moglie Vittoria – la preziosa biblioteca che voleva regalare alla Sicilia. Quel sorriso che planava sulla vita resterà nel cuore di quanti lo hanno conosciuto e hanno potuto apprezzare il suo tratto umano, l’entusiasmo, la voglia di partecipare al riscatto della nostra Isola. Lo avevo incontrato alcuni mesi fa e avevamo parlato a lungo di progetti di rinascita, di bellezza, di arte, di storia. Il suo entusiasmo resterà per me un prezioso tesoro da custodire. Alla moglie Vittoria e alla figlia Veronica un forte abbraccio. Ciao Roberto, mancherai alla cultura italiana”.

Sono le parole di Alberto Samonà, assessore dei Beni culturali e dell’identità siciliana, alla notizia della morte di Roberto Gervaso. 

Assessorato Regionale 
dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana
Ufficio Stampa e Comunicazione 
Dott.ssa Maria Giambruno