Mazara. La Giunta approva lo schema di convenzione per il servizio di raccolta differenziata di frazioni tessili

Su proposta del neo assessore con deleghe al Bilancio e Patrimonio, Ambiente, Territorio e Tributi Giacomo Mauro, la Giunta Municipale di Mazara del Vallo ha approvato uno schema tipo di convenzione per il ripristino del servizio di raccolta differenziata di frazioni tessili (indumenti, scarpe e borse usati) attualmente interrotto.

La ditta che si occupava fin dal 2013 del servizio di raccolta e smaltimento di frazioni tessili, la Eurofrip srl di Casoria (Na), ha interrotto il mese scorso i rapporti con il Comune e deciso di ritirare i propri cassonetti di raccolta differenziata tessile dal Ccr di via Marsala a seguito dei danneggiamenti subiti dagli stessi cassonetti ad opera di vandali nel corso degli anni.

Con l’obiettivo di continuare a differenziare la tipologia della frazione tessile e ridurre la quantità di abbandoni nel territorio ed i relativi costi del loro recupero, è stato predisposto ed approvato uno schema tipo di convenzione autorizzando il dirigente del 2° Settore “Gestione delle Risorse, Servizio Ecologia e Ambiente” ad individuare una ditta che senza alcun costo od onere per il Comune provveda a collocare alcuni contenitori per il deposito degli indumenti usati presso il CCR di via Marsala ed in alcune vie cittadine soggette a videosorveglianza. Tali contenitori andranno svuotati e puliti con frequenza settimanale, con oneri a carico della ditta e con obbligo di comunicazione alla Regione Sicilia ed al Comune dei dati e delle informazioni relativi al servizio. I contenitori dovranno inoltre essere dotati di copertura assicurativa per eventuali danni verso terzi, esonerando il Comune da qualsiasi pretesa, azione o richiesta di danni e dovranno essere conformi alle normative vigenti.

 

Clicca qui per la delibera e lo schema di convenzione

 

 

Mazara del Vallo, 23 febbraio 2021

Comunicato a cura di: Ettore Bruno (addetto stampa Città di Mazara del Vallo)