Mazara. Graduatoria definitiva per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale di proprietà Iacp e comunali

Pubblicata nell’albo pretorio online comunale la graduatoria definitiva relativa al bando di concorso anno 2021 per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica di proprietà dello I.A.C.P. di Trapani e del Comune di Mazara del Vallo.

La graduatoria riguarda, in particolare, l’assegnazione in locazione semplice, con canone mensile previsto per legge, dei 12 alloggi dello Iacp in corso di costruzione nella via De Sineis, nonché alloggi che saranno costruiti o ultimati o di risulta, disponibili o che si renderanno disponibili, sia di proprietà dello IACP che del Comune di Mazara del Vallo.

Lo scorso 22 agosto era stata pubblicata la graduatoria provvisoria: delle oltre 230 istanze pervenute a seguito del bando scaduto nel febbraio 2022 erano state ammesse a graduatoria circa il 30% mentre la maggior parte delle istanze non erano state ammesse.

Dopo avere esaminato i ricorsi avverso la graduatoria provvisoria (ne sono accolti 13 su 54 pervenuti, dei quali 16 fuori termini e non esaminati) viene ora pubblicata la graduatoria definitiva contro la quale, in ogni caso, può essere promosso dagli interessati ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale competente per territorio entro 60 giorni dalla pubblicazione all’Albo Pretorio del Comune o ricorso straordinario al Presidente della Regione Siciliana.

La graduatoria ha una validità di cinque anni e sarà efficace per tutti gli alloggi di edilizia popolare, disponibili o che si dovessero rendere disponibili nel Comune di Mazara del Vallo, sia dello I.A.C.P. di Trapani sia del Comune, in corso di costruzione o da costruire o che si rendessero disponibili nello stesso Comune per risulta o rinuncia nel predetto periodo.

Responsabile del procedimento è il funzionario comunale Claudio Zummo. L’approvazione del provvedimento di approvazione della graduatoria definitiva è a firma del dirigente del settore tecnico Maurizio Falzone.

 

Per maggiori dettagli, consultare il PROVVEDIMENTO

 

 

23 gennaio 2023