Mazara del Vallo. Sicurezza, il punto sulla videosorveglianza

Sono 42 le videocamere dislocate nel territorio cittadino, che sono oggetto dell’appalto “Revisione e rimessa in funzione del sistema di videosorveglianza cittadino del Comune di Mazara del Vallo” in corso di svolgimento sulla piattaforma Mepa (Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione)

Dei 42 impianti già installati da qualche anno, 21 sono attualmente funzionanti, 18 non funzionanti e tre mancanti.

L’importo a base d’asta dell’appalto per il pieno ripristino della videosorveglianza è di 80mila 500 euro oltre a mille 122 euro per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso e 5mila euro quali costi aggiuntivi.

L’impresa che risulterà aggiudicataria dell’appalto dovrà ripristinare l’impianto con manutenzione ordinaria e straordinaria e garantire la manutenzione e l’efficienza per il periodo di due anni.

Il progetto è stato elaborato dal settore Staff Servizi Strategici, con il coordinamento dalla dottoressa Anna Asaro. Responsabile del procedimento è l’architetto Luciano Montalbano, mentre il dirigente del settore tecnico arch. Maurizio Falzone è stato nominato presidente della commissione di gara, che dovrà essere completata con un esperto giuridico ed un esperto tecnico che dovranno essere sorteggiati dall’Urega (Ufficio regionale delle Gare d’appalto).

 Altri progetti. Oltre al progetto di  “Revisione e rimessa in funzione del sistema di videosorveglianza cittadino del Comune di Mazara del Vallo”, l’amministrazione ha recentemente approvato un progetto con richiesta di finanziamento al Ministero dell’Interno per circa 270mila euro per la realizzazione di ulteriori 48 telecamere con 18 postazioni, mentre è già finanziato con circa 30mila euro il progetto “Scuole Sicure” per collegare le attuali videocamere delle scuole comunali alla centralina del comando di Polizia Municipale.

 

Mazara del Vallo, 10 gennaio 2022

 

comunicato stampa