Mazara del Vallo. Revisione piano delle farmacie: il numero passa da 16 a 15 per l’indice demografico

Soppressa la previsione di una sede a Bocca Arena per il cui quartiere viene comunque richiesta l’autorizzazione regionale per un dispensario farmaceutico per il periodo estivo (farmacia stagionale)

Con deliberazione di ieri la Giunta Municipale di Mazara del Vallo ha approvato la revisione del piano delle farmacie del territorio comunale.

Rispetto al precedente piano varato nel 2012 che prevedeva un numero massimo di 16 farmacie dislocate nel territorio, con la revisione obbligatoria biennale del piano il numero scende a 15 in quanto il quorum minimo demografico per l’apertura di una farmacia è fissato in 3.300 abitanti, e rispetto al 2012 si è registrato un lieve calo demografico essendo la popolazione residente a Mazara del Vallo al 31 dicembre 2021 di 50.129 abitanti, contro i circa 50.600 del 2012.

Da qui la decisione consequenziale dell’amministrazione di soppressione della sedicesima sede di farmacia.

Attualmente sono 13 le farmacie esistenti, mentre nel precedente piano era prevista la realizzazione di tre ulteriori nuove farmacie: una a Tonnarella, una a Mazara Due ed una a Bocca Arena. Ad essere soppressa per ragioni esclusivamente demografiche è quest’ultima.

“Poiché – spiega l’amministrazione comunale – la farmacia di Tonnarella se pur ancora non realizzata è stata già assegnata, la soppressione della sedicesima sede di farmacia poteva riguardare solo Mazara Due o Bocca Arena. La scelta di sopprimere la sede di Bocca Arena e di mantenere nel piano la sede di Mazara Due è dettata esclusivamente dell’indice demografico delle zone. Il numero dei residenti della zona di Mazara Due (che comprende oltre all’agglomerato urbano anche la zona dall’incrocio di via Malerba verso Costiera fino agli impianti di tiro a piattello) è maggiore rispetto al numero dei residenti nel quartiere Bocca Arena”.

“Si è trattato pertanto di una scelta obbligata imposta dalla legge per indice demografico ma in ogni caso – assicura l’amministrazione – è già stata individuata una soluzione che consenta al quartiere Bocca Arena di avere ugualmente un servizio farmaceutico per il periodo estivo quando si registra un notevole incremento del numero degli abitanti della zona. E’ già stata avviata la procedura per richiedere l’autorizzazione regionale affinché Bocca Arena venga dotata di un c.d. ‘dispensario farmaceutico’, di fatto una farmacia stagionale per il periodo estivo, la cui apertura può essere richiesta da una farmacia già inserita nel piano delle farmacie con priorità di assegnazione a quella territorialmente più vicina alla zona del dispensario”.

La deliberazione di Giunta della revisione del piano delle farmacie tiene conto del parere favorevole dell’Asp ed è stata varata a seguito di interlocuzione con l’ordine dei farmacisti.

L’atto, sotto forma di proposta, dovrà essere approvato in via definitiva dal Consiglio comunale.

Link: Deliberazione di Giunta n. 1/2023 

 

13 gennaio 2022