Mazara. Consegnate le chiavi del parcheggio multipiano di via Tenente Gaspare Romano al titolare della ditta aggiudicataria

“Sono stati ultimati gli interventi previsti e finalmente il parcheggio multipiano di Via Ten. Gaspare Romano può tornare a funzionare”.

Lo ha detto il Sindaco della Città, on Nicola Cristaldi dando notizia che sono stati consegnati i locali del parcheggio multipiano di Via Ten. Gaspare Romano alla ditta aggiudicataria del relativo servizio e che entro la prossima settimana, ultimati gli interventi di pulizia, lo stesso riaprirà i battenti.

A gestire il parcheggio per i prossimi 5 anni è l’impresa San Luca Multiservice di Tricase, in provincia di Lecce, che si è aggiudicata la gara offrendo al Comune un rialzo del 36% sulla base di percentuale minima prevista dal bando del 5% sugli introiti che percepirà dal servizio.

“Abbiamo effettuato piccoli interventi riparatori di danni causati da ignoti vandali – ha detto il Comandante Coppolino effettuando formalmente la consegna delle chiavi al titolare della ditta Stefano Luna -, e abbiamo provveduto a far istallare i macchinari per il rilascio dei ticket all’ingresso della struttura. Ci auguriamo – ha concluso il dirigente dei Vigili Urbani- che gli automobilisti comprendano l’importanza di sfruttare le aree adibite alla sosta presenti in Città evitando soste in zone vietate per non incorrere quindi in sanzioni e multe”.

Il parcheggio comunale di via Tenente Gaspare Romano ha una capienza di 79 posti, dei quali 4 destinati gratuitamente a portatori di handicap, distribuiti tra il piano terra, due elevazioni dotate di copertura e l’ultimo piano scoperto. Sarà aperto tutti i giorni feriali dalle ore 8 alle 20; i prefestivi e festivi dalle ore 8 alle ore 24.

Nel periodo compreso tra il 15 Giugno e il 15 Settembre sarà operativo tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 24.

Per il parcheggio della propria auto i costi previsti sono: fino a un’ora un euro,  fino a 2 ore un euro e 50,  fino a 3 ore tre euro,  fino a 4 ore quattro euro e 50,  fino a 5 ore sei euro e per ogni ora successiva alla sesta tre euro all’ora.

Sono previste anche forme di abbonamento e di particolari convenzioni con esercenti.

 

Pasqualino Mattaroccia