Manutenzione Scuole Comunali di Marsala. Un investimento di oltre 400 mila euro con il plesso “Caimi” di Amabilina che sarà rimesso in sicurezza

Sono circa 45 gli edifici scolastici di proprietà del Comune di Marsala, in gran parte realizzati negli anni 40’ e ’50. Molti Istituti e Plessi però, seppur in condizioni statiche buone accertate tramite verifiche di vulnerabilità, necessitano di una costante manutenzione ordinaria. Da qui il progetto esecutivo per un investimento di 200 mila euro – redatto dal settore Pianificazione e Gestione del Territorio – che la Giunta Grillo ha approvato con propria deliberazione.

Discorso diverso per la scuola primaria e d’infanzia “Caimi” di Amabilina dove gli interventi riguardano l’adeguamento sismico, al fine di mettere in sicurezza la struttura. Il progetto di 220 mila euro approvato dalla Giunta Municipale, già inserito nel Programma Triennale Opere Pubbliche, era stato fortemente sostenuto in seno al Consiglio comunale che ne aveva rappresentato l’urgenza al fine di consentire la riapertura del plesso. Appartenente al Comprensivo “M. Nuccio”, il plesso – costruito negli anni ’60 e in parte anche negli anni ’80 – è inagibile da qualche anno. Pertanto, il programmato intervento di adeguamento sismico, con conseguenti opere di consolidamento, ridarà idoneità all’immobile per la sua destinazione a scuola. Il vice sindaco Paolo Ruggieri (ha anche la delega all’Edilizia scolastica): “Con i limiti delle risorse disponibili e consapevoli delle tante esigenze che ci rappresentano i Dirigenti Scolastici, facciamo il possibile per garantire la funzionalità e la sicurezza delle nostre scuole”.

Assieme al plesso “Caimi”, infatti, l’investimento complessivo per le scuole comunali ammonta a 420 mila euro, con interventi anch’essi inseriti nel Programma Triennale Opere Pubbliche approvato dal Consiglio comunale. La manutenzione ordinaria, in generale, riguarda l’ammodernamento e il risanamento delle scuole, con lavori volti a impermeabilizzare lastrici solari, rifare intonaci, riparare infissi, sostituire sanitari, tinteggiare, ecc. Sono interventi conseguenti a danni causati da infiltrazioni piovane, con macchie di umidità alle pareti e al soffitto rinvenute in vari ambienti scolastici. Nel progetto rientra anche la verifica degli impianti esistenti, intervenendo con i necessari adeguamenti sia su quelli idrici che elettrici.

Alessandro Tarantino