Iraq: passaggio di consegne al Comando del Battaglione del contingente italiano. Il Bersagliere del 6° Reggimento di Trapani, Tenente Colonnello Giovanni Patti, lascia il Comando del Battaglione Servizi e Supporto dell’Italian National Contingent Command – Land in Iraq

Trapani 2 novembre 2022: Si è svolta nei giorni scorsi, presso il Comando della missione italiana “Prima Parthica” nel Kurdistan iracheno, alla presenza del Console d’Italia ad Erbil, Dott. Michele Camerota e il Comandante di Italian National Contingent Command Land (IT NCC-L), Colonnello Daniele Pisani, la cerimonia di avvicendamento, tra il Tenente Colonnello Giovanni Patti, cedente, e il Tenente Colonnello Michele Rinaldi, subentrante, al comando del Battaglione Servizi e Supporto dell’IT NCC-L.

Durante la cerimonia, il solenne passaggio del vessillo ha sancito formalmente il trasferimento di autorità tra i due ufficiali.

Il Battaglione Servizi e Supporto, attualmente su base 6° Reggimento bersaglieri di Trapani, è costituito prevalentemente da militari dell’Esercito Italiano e dell’Aeronautica Militare, con lo scopo di fornire supporto logistico e sanitario a tutte le unità delle Forze Armate italiane schierate in Iraq.

“…sono stati mesi ricchi di soddisfazioni e di successi. Se il battaglione, in questo periodo, ha dimostrato il suo valore e l’elevatissima qualità del suo operare, il merito, credetemi, è soprattutto vostro…uomini e donne del battaglione servizi e supporto, siete stati professionisti di altissimo valore e dallo spirito di servizio davvero straordinario. Nessun grazie, ma il mio convinto e sentito riconoscimento ad una magnifica unità di soldati guidati da obiettivi comuni…” sono le parole espresse dal Tenente Colonnello Patti nel discorso di commiato nel corso della cerimonia.

Alla cerimonia hanno partecipato le rappresentanze delle componenti dipendenti dell’IT NCC-L. Il Colonnello Daniele Pisani, nel suo intervento, ha rivolto note di ringraziamento al Tenente Colonnello Giovanni Patti, oltre che per i lusinghieri risultati conseguiti, anche per il supporto dato alla missione, alla propria azione di comando e al contributo d’immagine alla Forza Armata. Al termine dell’allocuzione il Comandante ha rivolto al Tenente Colonnello Michele Rinaldi, i migliori auspici per un proseguo di successo della missione.