IL Blog di Salvatore Giacalone dal titolo ” Buon anno “

Anche gli ottimisti più incalliti non possono negarlo: il periodo non è per niente roseo. Tant’è che sorridere alla vita sta diventando un’impresa ciclopica, a meno che non si sia dotati di una grande, immensa Fiducia nel futuro In effetti, alzarsi alla mattina e sentirsi carichi di positività negli ultimi tempi è abbastanza difficile. Ma siccome non si può (e non si deve) soccombere, bisogna trovare ogni giorno qualche spunto per tentare di sopravvivere al meglio. O alla meno peggio, a seconda dei risultati degli sforzi compiuti. Voglio abbracciare il pensiero positivo anche per quel che riguarda i giovani. I quali, è vero che non trovano lavoro e che faticano a metter su famiglia. Ma volete mettere quei poveretti che durante la Prima Guerra Mondiale, appena compivano 18 anni venivano spediti al fronte a far da bersaglio a una pallottola senza neanche sapere perché? I rapporti umani. Soprattutto sui social prolificano accuse al prossimo, pronto a parlare male di te, a fuggire appena hai bisogno, a pensare solo al suo orticello. Per carità, c’è molto di vero in tutto questo. Ma nel Medioevo il soggetto non si limitava a dire una carognata sul tuo conto: se non avevi chi assaggiava i piatti per te appurando che non fossero avvelenatiti, l’ospite ti uccideva a tavola. Chi mi conosce lo sa: parlo di tutto ma non di malattie. Però per questo faccio una piccola eccezione, accennando solo al fatto che una volta per una febbriciattola finivi sotto terra. A 30 anni non avevi più un dente in bocca. E se per caso ti spaccavi una gamba, rimanevi zoppo fino alla fine dei tuoi giorni. Ecco, queste riflessioni dovrebbero aiutarci a capire che nel futuro bisogna assolutamente avere fiducia. La storia, infatti, racconta di continui miglioramenti. A 360° e per tutti. Compresi i più sfortunati. E sempre la storia racconta che l’essere umano si è sempre risollevato. Quindi, facendo mie le parole cult di Rossella O’Hara, vi saluto con un «Domani è un altro giorno», sicuro che se non sarà domani, sarà dopodomani. Che sia vero o no, l’importante è continuare ad avere fiducia nel futuro. Buon Anno. Alla prossima.
Salvatore Giacalone
4 gennaio 2023