Controlli dei Carabinieri nelle zone rurali di Poggioreale e Salaparuta, denunciato giovane per detenzione illegale di una pistola

I Carabinieri della Compagnia di Castelvetrano con l’ausilio dei militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Sicilia” hanno condotto dei controlli nelle zone rurali di Poggioreale e Salaparuta denunciando un giovane per le detenzione illegale di una pistola. Sequestrati in via cautelare altri due fucili ed una pistola con le relative munizioni.

Nella mattinata del 29 aprile i militari dell’Arma hanno effettuato delle perquisizioni nelle zone rurali di Poggioreale e Salaparuta che hanno portato al deferimento in stato di libertà di un venticinquenne di Poggioreale ed al sequestro di due fucili, due pistole e munizionamento vario.

Assolutamente prezioso, in questo genere di attività di polizia giudiziaria, è il supporto del personale in forza allo Squadrone Eliportato Cacciatori: un Reparto che in Sicilia è stato istituito nel maggio 2017 sulla scorta dell’esperienza e le best practices consolidate dagli omologhi Squadroni di Sardegna e Calabria e i cui appartenenti sono ampiamente addestrati allo svolgimento di servizi di osservazione, al controllo di anfratti, al censimento e controllo di casolari ed ovili isolati che possono celare covi e/o rifugi (es. bunker), alla ricerca di armi e piantagioni di canapa indiana abilmente occultate.

Una delle pistole sequestrate, una rivoltella Smith&Wesson cal. 38 Special, ancora carica, era stata occultata, insieme a varie munizioni non dichiarate, all’interno di un locale adibito a granaio ed inserita in un contenitore di plastica per migliorarne la conservazione.

Al giovane, che dovrà rispondere del reato di detenzione illegale di arma comune da sparo, sono state conseguentemente sequestrate in via cautelare anche due doppietta, una pistola semiautomatica e circa 50 cartucce di vario calibro.

 

comunicato stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *