Consiglio Comunale Marsala. Approvato un atto di indirizzo sul Canile Municipale. Si torna in Aula domani

La seduta di ieri del Consiglio comunale di Marsala, presieduta da Vito Milazzo, si è aperta con un minuto di silenzio in memoria di Gregory Bongiorno, imprenditore e presidente di Sicindustria, recentemente e prematuramente scomparso. Poi, lo stesso Milazzo ha espresso il plauso alle Forze dell’Ordine e alla Magistratura per l’operazione di polizia che ha portato all’arresto del latitante mafioso Mattea Messina Denaro. Plauso, accompagnato da ulteriori riflessioni, che è stato anche manifestato da altri consiglieri nel corso della seduta. Poi le comunicazioni.

  1. Ferrantelli: chiarimenti sull’autovelox collocato in via Mazara, ritenendo che debba essere più visibile, magari con un lampeggiante, tenuto conto che si registrano diverse contestazioni da parte degli automobilisti multati; avviare un’indagine conoscitiva su quante aree sono state sottoposte al vincolo “edilizia scolastica” parecchi anni fa e di cui ora occorre fare il riposizionamento urbanistico; troppe strade con scavi effettuati da ditte diverse, occorre soluzione tecnica; trattare quanto prima la relazione dell’esperto del sindaco; preannuncia interrogazione sul problema dell’autismo.
  2. Fernandez: il plesso San Leonardo senza riscaldamento; un plauso a Marsala Schola per la stabilizzazione degli assistenti igienico personale.
  3. Di Girolamo: ascensore non funzionante al Centro sociale Sappusi per mancanza del libretto identificativo del numero di matricola.
  4. Orlando: inviate mail all’Amministrazione per varie problematiche in città; inviata una nota al sindaco per problema impianto di riscaldamento in vari plessi, anche se al plesso Asta è tornato prontamente funzionante; richieste manutenzione impianti di illuminazione disattese, ma si interviene quando si posta una foto sui social; perdita in una tubazione sullo SV, oltre all’acqua che scorre quotidianamente nei canali (con vari rifiuti) e che si potrebbe raccogliere in vasche; tratto dello SV ancora al buio; zona artigianale di via Vita diventata una discarica a cielo aperto.
  5. Rodriquez: chiede perché l’App My Cicero non prevede più il quarto d’ora di tolleranza e il minimo di pagamento è di 50 centesimi, anziché a minuti come prima; segnala che alcune colonnine per il ticket park card non funzionano; Uffici Tari e Imu, oltre al ricevimento dell’utenza, rispondono alle richieste di verifica dei pagamenti provenienti da vari settori comunali, con conseguenti lunghe attese delle pratiche per i cittadini.
  6. Coppola: autovelox fisso su un unico tratto di strada, mentre andrebbero attenzionate anche altre zone; panchina divelta sul Lungomare ancora presente in zona. Poi afferma che non esprime nessun plauso per la soluzione degli assistenti igienico personale, perché la questione doveva essere risolta per tempo.
  7. Pugliese: dossi in zona nord non posizionati dopo un anno dalla richiesta;
  8. Martinico: autovelox installato in via Mazara ha prodotto centinaia di multe (sul punto, il presidente Milazzo ribadisce che l’autovelox non serve a fare cassa ma è uno strumento di prevenzione volto al rispetto dei limiti di velocità: riflessione condivisa anche dal consigliere Pugliese).
  9. Di Pietra: nessuna proroga alla scadenza del 31 dicembre 2022 per l’approvazione del DUP, quindi già in ritardo e chiede di portare in Aula l’atto per aprire la discussione sulla prossima programmazione.
  10. Passalacqua: occorre sviluppare la progettualità ereditata senza ulteriori ritardi, al fine di avviare percorsi virtuosi sotto diversi aspetti.
  11. Genna: alla luce di taluni disagi nel tessuto sociale, chiede di rivedere il piano di zona per incrementare i centri diurni.

Ad alcune osservazioni dei consiglieri ha risposto l’assessore V. Piraino, comunicando che relazionerà in Giunta per gli altri aspetti su cui non ha competenza. L’assessore afferma che sono previsti due centri diurni nel PdZ – anche se il piano di zona va a rilento per carenza di assistenti sociali – nonché la riattivazione del centro famiglia che oggi è una priorità; condivide il richiamo alle legalità che significa rispetto e cultura delle regole, anche quando si parla di autovelox; la stabilizzazione degli assistenti igienico personale è una vittoria della Città e di tutte le Istituzioni che la rappresentano; il problema dell’ascensore a Sappusi è in via di definizione. Infine ha comunicato che si è attivata una rete di solidarietà – contributo del Comune e raccolta fondi – per riportare a casa un immigrato deceduto a Marsala.

  1. Orlando chiede ed ottiene il prelievo del punto 9 “Atto di indirizzo: canile municipale, ripristino condizioni di decoro, pulizia e benessere degli animali”, sottoscritto anche da G. Di Pietra. Dopo l’illustrazione a cura di L. Orlando, sono intervenuti F. Coppola (istituire anche il garante degli animali) e G. Di Pietra (quale programmazione per il canile, quali azioni di sensibilizzazione per favorire le adozioni). L’atto di indirizzo è stato approvato all’unanimità.

Prima della conclusione dei lavori, F. Coppola ha comunicato che il Convitto svolgerà le attività fino a giugno prossimo a causa della dotazione organica. Per ovviare a ciò, è stato stabilito che il Convitto sarà annesso ad un Istituto superiore e potrà riprendere le attività didattiche fin dal mese di settembre. Un altro bel risultato di tutti, ha affermato, di sindaco e consiglio, assieme alla deputazione regionale che ha illustrato il tutto in sede di conferenza stampa a Marsala. Sul punto, il presidente Milazzo ha stigmatizzato il mancato invito alla conferenza stampa dell’Amministrazione Grillo e del Consiglio. Sulla stessa linea l’assessore V. Piraino che poi – in risposta al cons. Ferrantelli – ha pure reso nota la progettualità che sarà realizzata per l’autismo grazie ai fondi della Regione (circa 8 milioni per diversi Comuni).

Nessun altro avendo chiesto di parlare, il presidente Milazzo ha aggiornato i lavori alla prossima seduta, già fissata per domani.

ATTO DI INDIRIZZO – CANILE COMUNALE

Alessandro Tarantino