Amministrative: Turano, ad Alcamo politica ferma a vent’anni fa. L’assessore regionale dell’Udc: Ad Alcamo operatori della politica impegnati in prove di virilità, serve modello Draghi

Palermo, 4 sett – “Sono molto divertito da questi operatori della politica alcamese, di destra e di sinistra ma comunque in corrispondenza d’amorosi sensi per interposta persona almeno con certezza fino a ieri, che danno prova di virilità politica sfornando simboli e liste. Si tratta di un esercizio che lascia il tempo che trova e che finirà con le urne il 10 e 11 ottobre” così Mimmo Turano, deputato dell’Udc all’Ars e assessore regionale alle attività produttive interviene nel dibattito politico sulle elezioni amministrative ad Alcamo.

“Il problema – continua Turano – è che ad Alcamo c’è troppo ceto politico che è rimasto fermo a venti anni fa: o a schemi che non esistono più o a modi vecchi e opachi di fare politica”.

 “Alcamo merita di più, meriterebbe uno sforzo politico non differente da quello messo in campo a livello nazionale con l’esperienza del governo Draghi. Ma mi rendo conto che per fare scelte di questo tipo ci vogliono le palle che notoriamente non sono prerogativa di questi personaggi” conclude l’esponente dell’Udc.

___________________________________

On. Mimmo Turano

Assessore regionale alle Attività produttive

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *