“Musica & Legalità”, Carl Cox tra i templi di Selinunte

I templi di Selinunte come i megaliti di Stonehenge. Il parco archeologico trapanese è pronto ad ospitare l’unico dj al mondo ad aver suonato all’interno del circolo di pietra più famoso al mondo, patrimonio dell’Unesco e meta di pellegrinaggio per molti fedeli celtici e pagani.

Sabato 17 agosto, a partire dalle 18, sarà Carl Cox il protagonista di “Musica & Legalità”, il progetto ideato otto anni fa dalla testimone di giustizia Valeria Grasso e che porta, tra i templi di Selinunte, la seconda tappa di un evento che, dopo Palermo, conquisterà anche Roma, Milano e Torino.

“Ho sempre detto che la musica è la mia droga – ha dichiarato Carl Cox ad un importante tabloid inglese -. Sono sempre stato pulito. Se avessi assunto droghe oggi non sarei qui. Sarei in un istituto mentale. O morto. Ho avuto la fortuna di dire di no nei miei primi giorni e di dormire abbastanza successivamente. Ho gusto per la vita e questo è ciò che mi rende quello che sono”.

Ad esibirsi al fianco di Cox anche Nic Fanciulli, uno dj e producer più conosciuti del panorama inglese che, proprio insieme a Cox, è stato anche il protagonista di un party che ha fatto il giro dei cinque continenti, a Chateau de Chambord, il castello più grande della Loira considerato patrimonio dell’Unesco. La line up, inoltre, prevede anche le esibizioni di Junge Junge, dj Vivona, Fabrizio De Santis e di Gero. Sempre nelle Cave di Cusa, proprio a pochi passi dal palco, sarà anche allestito il Village di Unlocked, una vera e propria cittadella dedicata a food, drink e relax con zone d’ombra, aree di rinfresco e ristoro per ascoltare la musica sin dal pomeriggio.

Proprio in occasione del festival, a Selinunte, tutto intorno al parco archeologico cambierà la viabilità. Il piano, messo a punto dalla Polizia Municipale, prevede l’accesso dei veicoli dalla S.S. 115 per chi proviene dalla A 29 e dalla via Cavallaro per quelli che provengono dalla provincia di Agrigento, tra Menfi, Sciacca e Ribera -. Le aree di parcheggio verranno indicate dalla Polizia Municipale e il flusso veicolare verrà indirizzato verso la via Cavallaro – strada panoramica che verrà utilizzata come area parcheggio insieme alla via Pindaro e alla via Pitagora. Ai pullman è riservata l’area intorno alla via Persefone, proprio di fronte Agorazein.

Le ambulanze saranno posizionate in prossimità della della S.S. 115, all’altezza della via Persefone, e nei pressi dell’area parcheggio di via Cavallaro. Inoltre sono previsti due sbarramenti: il primo lungo la S.S. 115, all’altezza dell’Arco Trenta Salme, il secondo nella strada panoramica di via Cavallaro.

fonte gda