Mazara prosegue il progetto win win

Win Win, il progetto sperimentale finanziato dall’UE nell’ambito del programma Erasmus plus, che mira a promuovere e potenziare l’individualità dei profughi, rifugiati, richiedenti asilo, attraverso lo sport ed eliminare le barriere di genere e la segregazione incentivando la partecipazione prosegue oggi e domani con un evento sportivo ed uno artistico-culturale.

Il progetto coinvolge la Città di Mazara del Vallo (Italia), l’Associazione IFALL (Svezia) e la Leeds Beckett University (Gran Bretagna) prevede un appuntamento sportivo ed un appuntamento artistico:

– Oggi alle ore 18 presso i campi di calcetto “River Club” del lungomazaro si svolgerà un torneo interculturale di calcio che vedrà impegnate le associazioni aderenti al progetto ed i giovani ospiti dello Sprar Mazara e dello Spar Minori.

– Mercoledì 20 giugno dalle ore 18 a Villa Iolanda si svolgerà una manifestazione artistico-culturale: si inizierà con un workshop di hip hop e break Dance; si proseguirà dalle ore 21 con un incontro dibattito su “Diritto d’Asilo e buone pratiche d’accoglienza” al quale interverranno operatori Sprar e dei centrio d’accoglienza; a seguire spettacolo di musica e danza “Una Città in Festa”. Nel corso della manifestazione si esibirà il gruppo multiculturale “The United Crew” che è stato finalista al programma di Rai Uno “Ballando On the Road”.

La manifestazione è dedicata a Sacko Soumalia, il sindacalista del Mali ucciso nei giorni in Calabria.