Mazara, il Duemila,Necessario il trasporto pubblico con bus elettrici a Mazara.

Il traffico automobilistico a Mazara richiede una risposta forte, rapida e coraggiosa. Un cambio di passo, un urgente ripensamento complessivo di strategia, un nuovo scenario della circolazione veicolare più favorevole alla salute e qualità di vita dei cittadini. Mazara, priva del servizio di trasporti pubblici, circolano il 16% di auto in più rispetto ad altre città di pari popolazione, questo il dato acquisito da osservatori ed analisti de Il Duemila. Il loro report mette in luce difficoltà, disagi, contraddizioni in cui vivono giornalmente i cittadini sia automobilisti che pedoni. Prospetta slanci in avanti per correggere alti e bassi della viabilità soggetta a dinamiche stressanti, rischiose e dannose in determinate ore del giorno con la circolazione in tilt. Alla classe dirigente politica e amministrative spetta il compito di fronteggiare difficoltà e durezza di vita della gente migliorando le condizioni del traffico caotico. Uno dei modi più semplici da affrontare è risolvere il disagio e anche pericolo in parecchi attraversamenti pedonali. Strisce segnaletiche orizzontali e verticali scomparse o scolorite, carente la più elementare manutenzione. Certo apprezzabile l’innovazione del sistema video di attraversamento pedonale sul lungomare di fronte il palcoscenico della scalinata, ma sta diventando un valore simbolico di narcisismo e di autoesaltazione quando non si sono operate istallazioni di eguale tecnologia in altri attraversamenti pedonali cruciali e pericolosi. Per rendere la prospettiva del traffico fluido e anche selettivo, vengono suggeriti nuovi sensi unici e limiti di velocità nell’intero raggio urbano e di periferia.

L’avvio necessario e urgente del servizio pubblico di trasporti cittadini rende più solidale e moderna Mazara. Il Duemila è fiducioso, una fiducia motivata e determinata. Non è la prima volta che idee possano diventare proposte e realtà.

Istituto di ricerca il Duemila