Marsala. Oggi apertura dell’anno Giubilare Straordinario in occasione dei 500 anni del ritrovamento del piccolo simulacro della Madonna della Cava

Oggi pomeriggio (mercoledì) alle ore 18, presso il piazzale del Santuario della Madonna della Cava a Marsala, il Vescovo monsignor Domenico Mogavero annuncerà l’apertura dell’Anno giubilare straordinario in occasione dei 500 anni del ritrovamento del piccolo simulacro della Madonna. Nella tradizione cattolica, il Giubileo consiste nel fatto che per un anno sono concesse indulgenze ai fedeli che compiono determinate disposizioni ecclesiali stabilite dalla Santa Sede. Durante quest’anno giubilare straordinario (concesso, appunto, in occasione dei 500 anni del ritrovamento del piccolo simulacro della Madonna) presso il Santuario o le parrocchie dedicate alla Madonna della Cava a Marsala, sono concesse le indulgenze e un perdono generale, e tutti sono invitati ad approfondire il rapporto personale con Dio e con il prossimo. L’annuncio del Vescovo sarà preceduto da altre due iniziative che si svolgeranno nella Grotta del Santuario: alle 16 la svelatio dell’affresco recentemente scoperto “Madonna col Bambino” e alle 17,15 la presentazione del progetto Easy Vision sul Santuario della Madonna della Cava, a cura del Lions Club di Marsala. Le iniziative per i 500 anni della Madonna della Cava, proseguiranno già da domani con le celebrazioni eucaristiche che verranno celebrate presso la chiesa di San Francesco da diversi Vescovi. Domani (giovedì), ore 18,30, messa presieduta dal Vescovo di Trapani, monsignor Pietro Maria Fragnelli. Venerdì presiede monsignor Corrado Lorefice, Arcivescovo di Palermo; sabato 13 presiede il cardinale di Agrigento, monsignor Francesco Montenegro; domenica 14 messa con monsignor Calogero Peri, Vescovo di Caltagirone; lunedì 15 presiede fra Alberto Marangolo, ofm, Ministro Provinciale dei Frati Minori di Sicilia; martedì 16 presiede la santa messa fra Salvatore Zagone, ofm, Ministro della Provincia Religiosa dei Frati Minori Cappuccini di Palermo; mercoledì 17 santa messa presieduta da padre Salvatore Fiumanò, Superiore Provinciale dei Missionari Servi dei Poveri; giovedì 18, messa presieduta da monsignor Giorgio Demetrio Gallaro, Eparca di Piana degli Albanesi.

 

comunicato stampa