Marsala. Festeggiamenti in onore di Maria Santissima della Cava. Ieri la scopertura della Lapide Commemorativa del Giubileo e la Consacrazione del Nuovo Altare – Da oggi a presiedere le Celebrazioni Eucaristiche saranno alcuni Vescovi di Sicilia

Proseguono le iniziative culturali e religiose inserite nel programma che conclude il Giubileo straordinario indetto in occasione del 500° anniversario del ritrovamento del Simulacro di Maria Santissima della Cava, patrona principale di Marsala. Ieri sera vi sono stati due momenti molto importanti. Il primo è stato la scopertura di una lapide celebrativa del Giubileo Straordinario. A scoprirla sono stati il Vescovo della Diocesi di Mazara del Vallo, mons. Domenico Mogavero, il Sindaco Alberto Di Girolamo e il rettore del Santuario, Don Giacomo Putaggio. Successivamente, dopo la visita del pastore della chiesa di Mazara del Vallo alla Mostra sugli ex voto allestita in Grotta, è stata la volta della solenne concelebrazione eucaristica nel corso della quale sempre il Vescovo Mogavero ha consacrato e dedicato il nuovo altare del Santuario a Santa Rosalia. Una cerimonia questa molto partecipata e che ha anche segnato l’inizio della novena in onore della patrona principale per atto notarile della Città di Marsala. E la novena proseguirà nei prossimi giorni con la presenza di alcuni Vescovi siciliani. Si comincerà questo pomeriggio alle ore 18,30 con Mons. Antonio Staglianò, vescovo di Noto, e si proseguirà con Mons. Giovanni Accolla, Arcivescovo di Messina (sabato 12 gennaio), Mons. Giuseppe Marciante, vescovo di Cefalù (domenica 13 gennaio) e Mons. Michele Pennisi, Arcivescovo di Monreale (lunedì 14 gennaio). Tutte le celebrazioni solenni che si terranno nella Chiesa di San Francesco d’Assisi con inizio alle ore 18,30 saranno precedute dalla recita dei Rosari in italiano e siciliano.

Nino Guercio – Capo Ufficio Stampa