“Lampedusa accoglie l’Africa”: delegazione internazionale Amref per due giorni nell’isola (15/16 giugno)

Una delegazione di Amref Health Africa, la più grande organizzazione sanitaria africana che opera nel continente, sarà a Lampedusa sabato 15 e domenica 16 giugno per una visita nell’isola che rappresenta il principale punto di approdo nelle rotte dei migranti dall’Africa all’Europa. L’iniziativa, che vuole simbolicamente “unire le due sponde”, rientra nell’ambito del progetto comunitario “Snapshots from the Borders”, che vede proprio il comune di Lampedusa e Linosa quale ente capofila e Amref fra i partner, nel ruolo di coordinatore della campagna di comunicazione (i partner sono in tutto 36 fra autorità locali di confine di 13 Paesi Europei, ed organizzazioni della società civile).

 

Ad accogliere la delegazione Amref, guidata dal presidente Mario Raffaelli, sarà il sindaco di Lampedusa e Linosa Totò Martello. Scopo della visita è mostrare ai rappresentanti della più grande organizzazione no profit che si occupa di salute in Africa, i luoghi che più rappresentano le speranze e i drammi legati al viaggio di migliaia di Africani che lasciano la loro terra alla ricerca di condizioni di vita migliori.

 

Nel corso delle due giornate sono previsti incontri con l’amministrazione comunale, con i rappresentanti delle associazioni di volontariato che operano nell’isola e con i rappresentanti della comunità locale, oltre ad alcune visite nei “luoghi simbolo” di Lampedusa, come la Porta d’Europa e il tratto di mare, a poche miglia dalla costa, dove il 3 ottobre del 2013 morirono in un naufragio oltre 360 persone in quella che è ricordata come una delle più gravi stragi di migranti del Mediterraneo.

 

Fra i componenti della delegazione Amref, composta da 10 persone, vi saranno Githinji Gitahi, Global Ceo di Amref Health Africa, i Direttori di Amref Uganda, Sud Sudan, Etiopia, Olanda e Italia.

 

La visita rientra nella cornice di Snapshots From The Borders – progetto triennale cofinanziato dall’Unione Europea – che intende rafforzare una nuova rete orizzontale ed attiva tra le città che affrontano direttamente i flussi migratori ai confini dell’UE, come mezzo per promuovere una più efficace coerenza delle politiche a tutti i livelli (europeo, nazionale, locale).

 

La rete Snapshots ha lanciato di recente la petizione “3 Ottobre Giornata Europea della Memoria e dell’Accoglienza”. Approvare il 3 Ottobre come Giornata Europea della Memoria e dell’Accoglienza e assicurare che le politiche migratorie (europee) abbiano come valori guida Umanità e Solidarietà e, al contempo, promuovano la condivisione di responsabilità in tutti i paesi membri. Il 3 Ottobre è una data simbolica e ricorda il giorno in cui, nel 2013, 368 persone tra cui molti bambini e donne hanno perso la vita in un naufragio al largo di Lampedusa.  https://you.wemove.eu/campaigns/3-ottobre

 

(Breve scheda informativa su Amref)

Amref Health Africa promuove progetti di salute nelle aree più isolate dell’Africa. A oltre 60 anni dalla sua fondazione, oggi Amref è la più grande organizzazione sanitaria africana che opera nel continente. Amref opera in 35 Paesi a sud del Sahara con oltre 160 progetti di promozione della salute. Da sempre, per Amref, la salute nasce all’interno delle comunità locali. È attraverso il coinvolgimento attivo delle popolazioni, del personale locale e dei sistemi sanitari pubblici che si realizzano miglioramenti a lungo termine. Per questo i protagonisti del cambiamento sono i beneficiari stessi degli interventi e il 97% del personale che lavora con Amref in Africa è africano. Perché siano gli Africani, ogni giorno, a prendersi cura dell’Africa.

 

per comunicazioni: antonello ravetto antinori 339/3118196