Il ministro Alfonso Bonafede il 9 ottobre all’inaugurazione del nuovo tribunale di Marsala

L’ultimo atto è stato lo scorso 19 Settembre, al Municipio di Marsala, dove il sindaco Alberto Di Girolamo ha consegnato al presidente del Tribunale Alessandra Camassa il nuovo Palazzo di Giustizia. La sottoscrizione del comodato d’uso – di fatto – ha segnato il passaggio della disponibilità dell’immobile di via Del Fante dal Comune al Ministero della Giustizia. E sarà proprio il ministro Alfonso Bonafede che presenzierà alla inaugurazione della nuovo Sede del Tribunale e della Procura della Repubblica di Marsala, già fissata per il prossimo 9 Ottobre, alle ore 11,30. Una superficie coperta di oltre 15 mila metri quadrati, con i locali e le Aule del Tribunale, nonché gli Uffici della Procura diretta dal dr. Vincenzo Pantaleo, distribuiti su cinque corpi di fabbrica costituenti due distinti blocchi collegati da una passerella. L’immobile, la cui costruzione iniziò dodici anni fa nell’area prima occupata dall’ex stabilimento vinicolo Mirabella, da ultimo è stato oggetto di alcuni interventi di riordino funzionale, adeguamenti normativi in tema di sicurezza attiva e passiva, riadattamento locali destinati ad archivi. Il costo complessivo della nuova sede è stato di circa 14 milioni di euro, con risorse messe a disposizione dal Ministero della Giustizia (quasi 11 milioni) e dal Comune di Marsala (circa 3 milioni). Sia il sindaco Di Girolamo (“abbiamo fatto il possibile per consentire a magistrati, avvocati e amministrativi di lavorare in condizioni ottimali”) che il presidente Camassa (“giornata storica per un traguardo tanto atteso”) sono intanto impegnati nel coordinare la giornata inaugurale del nuovo Palazzo di Giustizia, sul cui prospetto sono sempre ben visibili le foto di Paolo Borsellino e Giovanni Falcone.

Alessandro Tarantino