Istituto Euroarabo di Mazara del Vallo, grande partecipazione di pubblico gremita la Terrazza Alhambra

Una grande partecipazione di pubblico ha gremito giovedì sera la Terrazza Alhambra, dove si è tenuto il secondo appuntamento della Rassegna estiva di Incontri culturali ideati e promossi dall’Istituto Euroarabo di Mazara del Vallo, con il Patrocinio dell’Amministrazione civica e con la collaborazione delle Associazioni: “Amici della Musica” e “Strada del Vino e dei Sapori Val di Mazara”.

Far venire al mondo. La storia di una Donna: Paolina Marino, la levatrice (1911-1993): questo il titolo della serata  condotta da Nicolò Di Giovanni, che nella sua brillante conversazione ha messo insieme ricordi personali e documenti fotografici intorno alla figura di una donna dal forte e tenace carattere che ha ereditato dalla madre la professione di levatrice esercitando un ruolo da protagonista nella storia demografica e sociale della città. Paolina ha studiato alle Molinette di Torino e ha cominciato la sua attività a Mazara nel 1935. Unitamente al suo ricordo si è ricostruito un pezzo della storia della città, l’evoluzione del contesto urbano, sono stati raccontati aneddoti e curiosità su personaggi e costumi legati alle tradizioni popolari, alle abitudini e alle credenze sul parto. Moltissime le testimonianze di quanti sono intervenuti per aggiungere un ricordo al ritratto e all’identità di una donna che con la sua spiccata personalità ha saputo anticipare i tempi lunghi dell’emancipazione femminile.

A conclusione della serata, introdotta e coordinata da Flora Savona, dell’Istituto Euroarabo e presidente degli Amici della musica, il pubblico si è intrattenuto piacevolmente a lungo sulla Terrazza, brindando con i vini offerti dalla Associazione “Strada del Vino e dei Sapori Val di Mazara”.